CEFALEA CRONICA E RETTOCOLITE QUASI SCOMPARSE

LETTERA

 

NIENTE PIU’ RETTOCOLITE NONOSTANTE QUALCHE SGARRO

 

Ciao V, se ti ricordi ti ho scritto tempo fa per i miei problemi di intestino e di emicrania.

Ti volevo informare che dal 6 settembre sto cercando di applicare il regime vegano, che io chiamo tendenzialmente vegano perché ho tolto latte, formaggio, carne, salumi, caffè, ma qualche sgarro lo continuo a fare.

L’altra settimana ho fatto la colonscopia e non c’è più evidenza di rettocolite, se non un po’ di mucosa iperemica, ma molto meno che nelle 18 colonscopie che faccio regolarmente dal 1992 ogni 1-2 anni.

NON SO PIU’ COS’E’ IL MAL DI TESTA

La cefalea cronica è quasi sparita.

In situazioni di stanchezza, di guida prolungata, di stress da lavoro e da viaggi in aereo, dove mi veniva regolarmente il mal di testa, ora non succede più, e non ricorro alle pastiglie di ketodol che usavo prendere.

Quindi grazie per i tuoi consigli.

NON SONO ANCORA PERFETTO, MA CI STO ARRIVANDO

Non sono ancora perfetto ma mi sto avvicinando. Occorre dire che mangio ancora tanto cibo cotto, tipo pasta, riso e verdure, ma sono spesso al ristorante per lavoro e mi devo un po’ adeguare.

Ho preso però la buona abitudine di iniziare sempre il pasto principale partendo da insalata cruda condita col succo di limone.

Consumo tanta frutta, un po’ a caso, durante la giornata, e la spremuta di arancia al mattino presto.

Non ho mai mangiato germogli. Il pane che circola è spesso bianco. Mi puoi dire perché non va bene? Forse non nutre? Se non mangio del pane con l’insalata mi rimane la fame.

DICI VEGANO E LA GENTE SPALANCA GLI OCCHI

Tutti mi chiedono se sono dimagrito. Appena gli spiego la mia nuova dieta suscito stupore o fastidio, perché ritengono la dieta vegana una stramberia.

Ma alla fine sono io che devo decidere su di me e non loro.

Sono io che non ho più dolori, e questo mi basta.

ALLATTAMENTO PROLUNGATO E VACCINAZIONE DA EVITARSI

Mia figlia di 8 mesi prende il latte dalla mamma da quando è nata.

E’grande più della media e non vuole saperne di svezzarsi.

Noi ce ne freghiamo della pediatra e delle sue raccomandazioni. Dice che dovremmo forzarla.

Pensiamo invece che vada bene così, anche se la mamma è un po’ stanca di stare lì a darle latte in continuazione. Cosa ne pensi in proposito?

Non l’abbiamo vaccinata, nonostante diverse lettere da parte dell’Asl.

Fabio

                                                                    *****

RISPOSTA

 

I GERMOGLI, RIGOROSAMENTE CRUDI, SONO UNA PANACEA INSUPERABILE.

NON ASCOLTARE LE SCELLERATEZZE DEI COMUNICATI CODEX.

 

Ciao Fabio, vedo che sei a un buon punto.

Per guarire perfettamente e del tutto serve un pizzico di rigore in più.

Non devi dimagrire. Il peso-forma va mantenuto. Ti consiglio di inserire nel menù quotidiano la crema di avena e i semini vari con una ricca spruzzata di germe di grano, magari a giorni alterni dove userai come alternativa il pop-corn preparato in casa con fichi, datteri, banane.

Più germogli nell’insalata, senza farsi condizionare dalle scelleratezze quotidiane che arrivano dalla Germania in questi giorni, e che dopo aver demonizzato cetrioli, pomodori, peperoni, zucchine, cicorie, lattughe, e non so cos’altro ancora, stanno ora additando i germogli crudi, come responsabili della pandemia in corso.

NON SERVONO COLONSCOPIE E NEMMENO POLIZZE ASSICURATIVE

Non vedo poi la necessità di sottoporti a continue ed innaturali colonscopie.

Risparmia questo stress al tuo intestino.

Con le attuali scelte alimentari e comportamentali non avrai più bisogno di fare ossessivi e stressanti controlli.

Non ti serviranno nemmeno polizze assicurative sulla salute, ammesso che tu ne abbia stipulata qualcuna.

Chi ritiene il veganismo strambo e la dieta Mediterranea saggia e salubre, non ha ancora capito che è vero l’esatto contrario. Ci vuole il suo tempo per ricredersi, ed anche per evolversi.

LA GERMANIA, IN FATTO DI PANE, NON E’ SECONDA A NESSUNO

Via libera anche per i cereali integrali leggeri tipo grano saraceno, quinoa, miglio e riso scuro.

Puoi anche fare uso in famiglia di farine di castagna, di carruba, di manioca, tutte ricavate a crudo e ottime per fare tante cose in cucina, dalle pappe, ai dolcetti senza zucchero ma con tanta uva passa.

Va benissimo accompagnare l’insalata col pane, molto meglio se è di tipo casareccio e integrale.

Il pane commerciale bianco è sconsigliabile per molti aspetti. Il difetto riguarda la farina, i grassi animali e saturi, i lieviti commerciali e il tipo di cottura.

Una delle cose buonissime della Germania è il pane di segale integrale, nelle diverse sue forme, magari con l’aggiunta dei semi di girasole e di zucca.

EVITARE LA VACCINAZIONE E’ INDICE DI INTELLIGENZA E DI AMORE PER I FIGLI

Il sacrificio di allattare al seno ripaga di sicuro.

Più salute per la mamma ed anche per la bambina. Ci sono madri che allattano con successo, anche se in modo alternato, anche fino ai 2-3-4 anni, ritardando quel drammatico distacco dal seno e da ogni forma di latte, che si chiama svezzamento.

Evitare poi la vaccinazione è indice di alta civiltà, e non certo di irresponsabilità civile, come gli enti sanitari strombazzano in continuazione.

Non soltanto salvate la bambina dal mercurio e dai terribili rischi di autismo e di altre conseguenze note e ignote a lungo termine, ma date anche il buon esempio, mostrando alle altre famiglie che c’è libertà di scelta, e che ci si può ribellare concretamente al diktat sanitario-istituzionale.

LA LOTTA PER LA SALUTE SI COMBATTE CON LE UNGHIE E COI DENTI

La vostra bambina vi sarà particolarmente grata e vi amerà il doppio.

Può solo ritenersi fortunata di avere due genitori come voi, in concreta lotta quotidiana per la conquista della salute, perché è di questo e non di altro che si tratta.

La salute non è un regalo, non è una concessione statale, non è una polizza assicurativa, non è comprabile in farmacia o altrove, non è un uniformarsi a quello che fa la maggioranza o a quello che detta il Codex, o la Comunità Europea, non è un credere a qualcuno in forza di un suo titolo in medicina soltanto. La salute è una lotta con le unghie e coi denti, a livello di voglia di capire ed imparare, a livello culturale e politico.

L’ITALIA, ALMENO IN QUESTA OCCASIONE, STA DANDO UNA LEZIONE DI CIVILTA’ AL MONDO

L’Italia di oggi, col referendum appena concluso, ha dato una lezione di coinvolgimento popolare e di civiltà al mondo intero.

Ha fatto capire che la gente non è sempre manovrabile ed accalappiabile dal sistema.

Una scelta ecologica e rivoluzionaria che può significare un cambio di rotta per l’Italia e per il pianeta.

Una scelta per un domani migliore, per acque chiare ed energie pulite, per un ambiente a misura d’uomo, di natura e di animale.

ADRIANO CI HA DELIZIATI NEGLI ANNI RUGGENTI E CI RINCUORA ANCORA DI PIU’ OGGI. DIVERTIRE E INSEGNARE NEL CONTEMPO NON E’ COSA DA TUTTI.

E’ stato bello sentire la voce simpatica e ribelle del Ragazzo della Via Gluck, ed anche quella di Beppe Grillo.

Non mi sono dispiaciuti nemmeno i commenti, per quanto inevitabili, diplomatici e scontati, del Premier e del dr UmbertoVeronesi, che hanno dovuto ammettere l’alto grado di maturità e di evoluzione dell’elettorato italiano.

Valdo Vaccaro  (AVA-Roma e ABIN-Bergamo)